sabato 30 agosto 2014

SEPPIE MPUTTANUTE

                                            


INGREDIENTI X2:


- 3 seppie fresche 
- 4 patate
- 1 melanzana
- olive verdi grandi con nocciolo
- salsa di peperoncino pugliese
- olio extravergine pugliese (ha un gusto forte)
- basilico
- sale
- pane casereccio

PREPARAZIONE:

Arrivata in Salento ho imparato subito due cose fondamentali:
1) se sei qui con un'amica del luogo non pensare MAI che una mamma salentina ti lasci senza olio, ortaggi freschi, passata, vino e versioni varie del "piccanto";
2) lo scirocco mputtanutu col suo caldo umido sembra non turbare nessuno, ma essendo mputtanutu si addentra silenzioso creando l'effetto caldazza.


Da questi due elementi nasce la ricetta delle Seppie Mputtanute:apparentemente delicate trovano brio nel palato grazie al dolce piccante che ne colorisce il sapore.


Prendi quattro patate e falle bollire mantenendone il cuore leggermente duro, nel frattempo fai a cubetti la melanzana e spolpa una decina di olive creando dei piccoli pezzetti. Taglia in tanti anelli le seppie (falle pulire al pescivendolo).Una volta cotte le patate, falle a cubetti e mettile a friggere con l'olio extravergine pugliese in una pentola a fondo alto. A differenza del solito ricorda di abbondare con l'olio, qui è buona regola friggere con amore e l'avarizia è bandita. Quando iniziano a essere ben rosolate aggiungi la melanzana, le olive aggiungi dei pezzetti di basilico tagliati a mano grossolanamente e un cucchiaio di salsa piccante (se la tua papilla gustativa è di amianto puoi anche metterne due). Sala a piacere. 
Quando vedi che anche le melanzane sono arrivate a cottura unisci le seppie che in pochi minuti saranno cotte. Lasciale amalgamare spegnendo il fuoco e aggiungi ancora del basilico fresco.

Una volta intiepidito servi in ciotola con una base di pane caserecci con un buon bicchiere di bianco fresco.


Con un piatto Easy&Chic i sapori di Puglia sono serviti!


COLONNA SONORA: 


Uellì, Uellá - Pizzica di San Vito

N.B. la scarpetta è d'obbligo, una questione di etichetta


Buon Appetito!


Blondie

Nessun commento:

Posta un commento